Stai visualizzando la categoria: "gastronomia"

Una nuova uscita nelle collane di gastronomia di Arsenale: “In cucina, appunti e ricette”. Un libro che presenta una nuova tendenza nell’informazione gastronomico/culinaria: il food blog. Negli ultimi anni, infatti, si è assistito ad una vera e propria esplosione di siti condotti da appassionati che hanno dato vita ad un metodo di aggiornarsi nuovo e aperto a molteplici influenze. Arsenale Editrice presenta questo libro portando su carta le migliori ricette selezionate da numerosi blog italiani: un modo nuovo per conoscere nuove e fantasiose preparazioni e scoprire blog di notevole interesse.

Abbiamo intervistato la curatrice del volume Silvana Sarti.

Un libro di ricette ma non solo, perché fotografa un mutamento avvenuto nel modo di trasmettere il saper fare tipico della cucina. Come valuta questi cambiamenti?
C’era una volta il ‘tramandare’. Di generazione in generazione si trasferivano vecchie ricette costellate di piccoli grandi segreti di famiglia, di madre in figlia, da nonna a nipote, per non disperdere antichi saperi e importanti tradizioni, che attraverso l’atto di cucinare e nutrire i propri cari, manifestavano cura, amore e dedizione. Ed è così, non dalle grandi cucine degli chef, ma dal sapere quotidiano delle donne, dagli ingredienti più semplici o addirittura poveri, che sono nati i fondamenti della cucina italiana, legata al territorio e alle sue molteplici sfaccettature. Oggi nell’epoca della comunicazione di massa, e con il dinamismo di internet, la stessa voglia di trasmettere saperi vecchi e nuovi, è approdata sul web, dove nel mare di informazioni che è possibile trovare, è riuscita a ritagliarsi uno spazio davvero rilevante. Rapidamente sono nati innumerevoli blog di cucina, alcuni tra l’altro veramente autorevoli, dove lo scambio di ricette e la diffusione delle stesse, diventano una sorta di appuntamento quotidiano per chi ama la cucina e la buona tavola. Siamo di fronte ad un cambiamento epocale, dove spesso la ricchezza dei contenuti e l’opportunità di condividerli velocemente e capillarmente nel mondo, crea un modo concettualmente diverso di ‘fare cucina’ e soprattutto di fare informazione gastronomica. Cosa che il mondo editoriale non può di certo ignorare, ma deve giustamente raccogliere e diffondere, come abbiamo fatto con questo libro.

Le ricette selezionate hanno la caratteristica di essere aperte a molteplici influenze, come vede l’evolversi della cucina tradizionale alla luce di un gusto che diventa sempre più elaborato?
E’ naturale che nel gusto ci sia una graduale evoluzione, come in qualsiasi ambito sociale. Il libro è attraversato da una propositiva selezione di materie prime di primissima qualità e di ingredienti o accostamenti talvolta innovativi, che stimolano curiosità e interesse. Tutte queste novità apportano aria nuova e in generale una maggior raffinatezza nei piatti delle grandi occasioni, come nella cucina per tutti i giorni. E’ senza dubbio un’evoluzione positiva, che nulla toglie a chi resta diciamo così, tradizionalista, e arricchisce molto chi si apre volentieri alla contaminazione con altre culture e ad esperienze culinarie sempre nuove.

Quale valenza dà allo strumento blog in relazione al mondo apparentemente lontano del cucinare?

Silvana Sarti

Il blog per sua natura nasce da esperienze emotivamente rilevanti per chi lo scrive, qualunque sia la sua tematica di base. Trattare di cibo e di cucina in un blog, significa affermare e narrare quella coniugazione straordinaria tra sentimento e ragione, che il bisogno ancestrale della nutrizione ha mescolato e sviluppato in una serie di simbolismi profondamente radicati in noi. Ecco dunque che chi legge una nostra ricetta, legge anche la storia emotiva che questa rappresenta, e nel cucinarla e consumarla, il fruitore del blog elabora e condivide a sua volta qualcosa che rappresenta anche altro rispetto a un semplice piatto ben riuscito. Chi legge un blog vi si appassiona, e si appassiona alla personalità e alle vicende di chi lo scrive, non solo ai suoi contenuti. In questo senso la cucina si presta moltissimo come tema di condivisione e interpretazione.

Fotografia, internet e cucina. Ma alla fine le resta il tempo per gustare tutti i piatti che presenta?
Certo che sì, il foodblogging va fatto senza tralasciare di assaporare i propri piatti e sempre alla ricerca di nuove scoperte. Ciononostante, è difficile immaginare quanto lavoro ci sia dietro la preparazione di un post per il quale si è ragionato e progettato prima, cucinato poi, fotografato con cura maniacale per i dettagli, e infine elaborato una stesura il più possibile ben scritta della ricetta e delle sue peculiarità. In particolare la fotografia dei piatti richiede uno sforzo intellettivo e un’operosa ricerca di materiale da cucina, per offrire un’immagine non solo accattivante ma dettagliata, evocativa ed attuale. Insomma alla fine dietro un blog di cucina c’è un’impresa che non esito a definire veramente professionale, fondata su grande amore per il cibo e piena di dedizione e fatica, che però è anche piena di gratificazione per chi se ne occupa.

Il food blog di Silvana Sarti si chiama  uvaromatica.

 

Caratteristiche Tecniche

Finiture: cartonato
Formato: 20,5×26 cm
Pagine: 192
Numero illustrazioni: 200 a colori
Lingua: italiana
ISBN: 9788877433633
Prezzo: € 12,30

Taggato con: